Home > Numero carte da poker

Numero carte da poker

Numero carte da poker

Tale sistema di gioco è cresciuto progressivamente negli anni successivi, e costituisce oggi la principale modalità con la quale il poker è praticato a livello mondiale. Se le puntate sono costituite da denaro vero si tratta di cash game , ossia di gioco d'azzardo. Le origini del gioco del poker sono tuttora oggetto di dibattito. Assomiglia molto a un gioco persiano ed è stato probabilmente insegnato ai colonizzatori francesi di New Orleans dai marinai persiani. Il nome deriva, probabilmente, dal termine francese poque ingannare , che deriva a sua volta dal tedesco pochen.

Non è chiaro se il poker derivi direttamente da giochi con quei nomi, tuttavia viene considerato un insieme di tutti questi giochi che ne hanno influenzato lo sviluppo fino al poker che conosciamo ai giorni nostri. La più antica testimonianza si ha dall'attore inglese Joseph Crowel, che lo segnala nel New Orleans, giocato con un mazzo di 20 carte e da 4 giocatori che scommettono su chi ha la combinazione vincente. Il primo libro è di Green Jonathan H. Subito dopo questa diffusione si inizia ad usare il mazzo francese con 54 carte e si ha l'introduzione del colore. Durante la guerra civile americana si hanno numerose aggiunte e le prime varianti del gioco, draw poker , stud poker e community card poker , seguite da numerose altre come il razz variante in cui vince il punto più basso o lo Hi-Lo variante in cui a vincere il piatto sono 2 o più giocatori.

La diffusione del gioco negli altri continenti è attribuito ai militari americani. All'inizio del XX secolo il gioco più diffuso è il 7 card stud , ma dopo gli anni 50 si impongono i poker a carte comunitarie , in primis il Texas hold 'em seguito dall' Omaha. La formula di gioco utilizzata in questi casi è quella del torneo per la formula del torneo vedi poker sportivo: Gli ultimi ad essere eliminati sono i primi classificati del torneo, e si dividono l'ammontare del montepremi alimentato dalle iscrizioni.

Negli ultimi anni le WSOP , il WPT e l' European Poker Tour hanno avuto una notevole crescita anche grazie ai numerosi satelliti organizzati on line, i quali permettono a chiunque di accedere a questi eventi che una volta erano prerogativa di pochi a causa dei costi molto elevati. Negli Stati Uniti si gioca in genere con il mazzo da cinquantadue carte, nel poker europeo - talvolta definito poker all'italiana o gioco alla francese - si usa la variante stripped deck: Gli assi faranno comunque parte del mazzo.

Le seguenti regole generali si applicano al poker tradizionale come viene giocato in Italia , e potrebbero differire da quelle praticate altrove. Si gioca con un mazzo di carte francesi comprendenti carte dall'asso al re per ognuno dei quattro colori quadri, picche, fiori, cuori e senza i jolly. La carta più bassa inclusa nel mazzo è determinata dalla formula 11 - numero di giocatori.

Generalmente una partita è giocata da quattro o cinque persone; partite con tre o sei giocatori sono meno frequenti e generalmente meno apprezzate. Si noti che nel poker americano il colore vale meno del full: Esso inoltre non prevede né la regola secondo la quale la scala reale minima prevale sulla massima, né la regola che prevede una graduatoria tra i quattro semi: Secondo le regole del poker europeo, al contrario, non esistono mani di pari valore: Prima che le carte vengano servite il mazziere versa una somma nel piatto: A questo punto il mazziere mischia il mazzo di carte che verrà tagliato dal giocatore alla sua destra e distribuisce, in senso orario, cinque carte una alla volta per ognuno dei partecipanti.

Se anche in questo colpo nessuno dei giocatori apre , la procedura si ripete, e da questo colpo in avanti l'apertura minima sale a due K cosiddetta "apertura ai K e assi" , fino a che il piatto non venga assegnato: Se invece è stato un altro giocatore a vincere il colpo, ed è impossibilitato a convalidare l'apertura - perché sprovvisto della combinazione minima necessaria, o perché in sede di apertura aveva 'passato' - tale giocatore si aggiudica la vincita, ma l'apertore dovrà rifondere il piatto iniziale.

Il giocatore che decide di aprire mette nel piatto un importo non superiore al piatto stesso. In caso di apertura con puntata minima l'importo è preconvenuto dai giocatori: In caso di puntata equivalente al piatto, l'apertore dichiara "piatto" o semplicemente "apro". Avvenuta l'apertura, i giocatori seguenti possono decidere - uno alla volta, in senso orario, rispettando l'ordine di gioco - di passare abbandonare il colpo , di vedere adeguarsi alla puntata dell'apertore o di rilanciare depositare nel piatto una somma superiore alla giocata dell'apertore.

Allora ragazzi domanda difficile sul poker aiutooo!?!?!?!!!!? Altre domande. Canzoni Estate 09!!!? Canzoni aiutooo? Risposta a una domanda Scrivetemi delle parole difficilissime da usare per giocare all'impiccato? Quanto costa un pacchetto di cannabis dal tabaccaio? Dove posso giocare ai giochi da tavolo? Mi dici da quale regione Scrivetemi delle parole difficilissime da usare per giocare all'impiccato? Cos'è più importante: Se tutti crederanno che probabilmente avete una buona mano, poi quando si alzerà la posta, potrebbero preferire foldare piuttosto che aggiungere chip su un piatto che probabilmente perderanno. Se tutti i vostri avversari chiameranno il fold avrete automaticamente vinto, anche se la vostra mano potrà in realtà essere molto peggio delle altre.

Naturalmente è necessario sapere quali mani battono le altre. Nel poker standard, tranne quindi alcune varianti regionali come il Poker all'italiana, il valore delle mani da quella più alta a quella più bassa è il seguente. Ogni mano di un tipo superiore batte qualsiasi mano di un tipo inferiore. Quando si confrontano due mani dello stesso tipo, la classifica è determinata dal valore delle singole carte. In questo senso è opportuno considerare principalmente il valore delle carte che compongono il valore più alto viene confrontato prima, se questi sono uguali, il valore di tutte le altre carte verrà confrontato.

In definitiva quando due mani si eguagliano, le carte di più alto valore sono confrontate per prima delle altre. Pertanto, se due giocatori si ritrovano con cinque carte che sono uguali e che si differenziano soltanto per il loro seme, ci sarà un pareggio e dovranno condividere l'eventuale vincita. Il valore delle mani sopra esposto si applica al poker standard. Le sale da poker online normalmente prendono un rake da ciascun piatto vinto. Dal momento che nella maggior parte dei giochi di poker il dealer determina un notevole vantaggio di posizione per taluni giocatori, il primo di essi verrà estratto a sorte. Tradizionalmente, uno dei giocatori a caso offrirà agli altri una carta scoperta prendendole una alla volta da un mazzo mischiato ed il primo a ricevere un Jack sarà designato dealer per il primo giro.

Poiché questo metodo favorisce un po 'quelli che ricevono le carte per primi, alcuni giocatori preferiscono utilizzare il più equo metodo della carta più alta. Prima di ogni distribuzione delle carte, alcuni giocatori se non tutti dovranno mettere un posta iniziale nel piatto come concordato. Normalmente ci si mette daccordo in modo che ogni giocatore mette una quantità uguale che prende il nome di ante. A questo punto il mazziere mescolerà le carte accuratamente e proporrà al giocatore di turno di tagliare il mazzo. Se questo giocatore si dovesse rifiutare, qualsiasi altro giocatore presente potrebbe eventualmente farlo.

Quando le carte sono tagliate, ciascuna porzione di esse dovrà contenere almeno cinque carte. In questo caso, spesso non vi è alcun taglio. Il dealer si occupa anche della gestione del piatto e degli scarti, e in genere si assicura che il gioco proceda senza intoppi e sopratutto che le regole vengano rispettate. Quando il poker si gioca on line, le carte virtuali sono ovviamente mescolate e distribuite da un software.

Infine, la dicitura "dealer" generalmente si riferisce al giocatore che in un determinato giro detiene il bottone del dealer, a prescindere da chi gestisce effettivamente le carte. Le carte vengono distribuite come richiesto dalle regole della variante di poker che si sta giocando. Nei giochi formali, prima della distribuzione e ad ogni giro di poker viene normalmente bruciata la prima carta. Quando e come si punta dipende dalla variante di poker giocata, ma i principi sono sempre gli stessi. Durante il giro di puntate distribuzione, scambio e qualsiasi altra attività con le carte saranno sospesi, ed i giocatori avranno l'opportunità di aumentare le loro puntate.

Nella maggior parte delle varianti di poker il primo giro di puntate inizia dal giocatore alla sinistra del mazziere dopo che tutti i giocatori avranno messo lo stesso ante nel piatto. Se solo alcuni dei giocatori hanno messo chip nel piatto - per esempio in un gioco con bui o blind - il round inizierà dal giocatore alla sinistra dell'ultimo buio. Il secondo giro di puntate potrà, secondo la variante, iniziare dal giocatore attivo più vicino alla sinistra del dealer o altrimenti dal giocatore designato al primo round di puntate.

Nelle varianti di poker a carte scoperte, ogni giro di puntate potrebbe essere iniziarto dal giocatore che ha la migliore o peggiore mano scoperta. I giocatori giocheranno a poker in senso orario intorno al tavolo, continuando per tanti giri quanti saranno necessari e fino a quando tutti i giocatori attivi avranno giocato il loro turno e coperto le puntate. Se nessuno ha puntato nel giro in corso, ed il valore dei chip pagato da tutti i giocatori attivi è pari, avrete due opzioni a vostra disposizione:.

Il giro di puntate terminerà quando tutti i giocatori attivi avranno dichiarato check, oppure quando tutti gli altri giocatori attivi hanno pareggiato il Bet o il Raise con un Call, o altrimenti quando rimarrà un solo giocatore attivo:. Sei giocatori. A decide di foldare. F, che è stato l'ultimo a fare raise, non otterrà un altro turno.

In pratica, la maggior parte dei giri di puntate sono molto meno movimentati di questo. Non di rado un giocatore punterà, tutti gli altri folderanno, e quel giocatore raccoglierà il piatto, vincendo non più degli ante versati dagli altri giocatori. E 'importante che di volta in volta i giocatori dicano con chiarezza che cosa stanno facendo, pronunciando "Call", "Raise", ecc o facendo un gesto inequivocabile come spingere i chip verso il piatto o scartare le proprie carte.

Dopo aver indicato che cosa avete intenzione di fare non vi è permesso di cambiare idea. In particolare, non dovrete mai fare qualcosa come eguagliare la puntata precedente, come se stiate chiamando, poi una pausa per osservare le reazioni degli altri giocatori, e quindi aggiungere un raise come per correggervi. Quando si gioca a poker accade a volte che un giocatore voglia chiamare ma ha chip insufficienti per corrispondere l'intero importo dell'ultima puntata o di un rilancio.

Il giocatore è quindi in " all-in " , e avrà diritto a prendere parte allo showdown senza contribuire ulteriori chip. La quantità di piatto che potrà essere vinta da ogni giocatore in all-in sarà limitata al valore di chip versato da ognuno di essi. Per raggiungere questo obiettivo, il piatto verrà diviso in due. Il piatto principale sarà costituito da chip fornite da ogni giocatore, fino all'importo messo da tutti i giocatori in "all-in". Tutti i chip in eccesso costituiscono un piatto "secondario", da cui non potranno attingere i giocatori che hanno fatto "all-in".

Se c'è più di un giocatore attivo che non sarà in "all-in", si potrà continuare a puntare per concorrere a questo piatto "secondario". Se continuando a giocare altri giocatori attivi andranno in "all-in", verranno splittati ulteriori piatti con la stessa dinamica illustrata. Ulteriori dettagli sugli split pot, i limiti di puntata, Blind e altri dettagli possono essere trovati sulla pagina puntate nel poker. Se ci sono dei piatti secondari, perché alcuni giocatori erano "all in", questi sono regolati in ordine inverso, a cominciare da quello che è stato creato più di recente.

Alcuni giocatori sono restii a essere i primi a mostrare le proprie carte: Se invece tutti hanno fatto check o come si dice in gergo pokerista"checkato" all'ultimo round di puntate, il primo giocatore attivo alla sinistra del dealer di turno mostrerà per primo. Nonostante questa regola, per accelerare il gioco, i giocatori attivi sono incoraggiati a mostrare le proprie carte subito piuttosto che aspettare il loro turno.

In uno showdown, i giocatori che mostrano una mano devono esporre obligatoriamente 5 carte. Non è sufficiente a mostrare le carte quel tanto che basta per dimostrare che si ha una mano abbastanza buona per vincere. Ci sono giocatori che espongono le loro mani abbastanza spesso annunciano pure il tipo di mano che hanno, altri che invece dichiarano combinazioni più basse rispetto a quella effettiva.

Quante sono le carte da poker

La miglior mano di cinque carte da poker può essere costituita da una delle carte coperte, Nel poker Pot Limit non vi è alcun limite al numero dei rilanci che un. Guida generale e introduzione alle regole del poker: il valore delle mani, da 2 a 7, ma idealmente il numero perfetto sarebbe di almeno 6 0 7. Una delle cose fondamentali, prima di iniziare a giocare a poker alla texana, La prima cosa da sapere è con quali carte si gioca, quante carte servono e come . Si gioca con un mazzo di carte francesi comprendenti carte mazzo è determinata dalla formula 11 - numero di giocatori. Quindi un tavolo composto da cinque giocatori avrà il sei (11 - 5 = 6) come carta più. Allora carte da poker.. Numero carte Carte nere Carte rosse Assi Re Donne Jack Denari Fiori Cuori Picche Ad esempio, con 4 giocatori, la carta più bassa è il 7 (11 – 4). Si può quindi giocare con un numero di carte compreso tra: • 24 carte, dal 9 all'asso, nel caso di 2. Il numero corretto di carte che si devono usare a poker in base al numero dei partecipanti, diamo in seguito i dati per giocare a poker in tre, in quattro, in cinque.

Toplists