Home > Tancredi slot machine

Tancredi slot machine

Tancredi slot machine

Antonio e Gino prima hanno lavorato con la Mtm e si sono cercati di riprendere l'azienda, non hanno capito più di tanto perchè, erano troppo volponi Raffaele Marino e Rocco Tancredi, che hanno fatto? Poi si aggiunge la storia della loro tutela da parte di membri del gruppo mafioso pugliese, che avrebbe fornito protezione. Sacra corona unita proprio secca E si dive dimostrare che il tribunale lavora, il Tribunale di Potenza che indaga sempre le persone che, presumono che siano indagate per circostanze diverse Un epico finale che sembra arrivare direttamente da un film.

View the discussion thread. Login Accesso utente If you're a human, don't change the following field Enter your name Your first name. È accaduto qui: Insomma la banda si era anche consolidata sul territorio utilizzando un metodo tipico. Il vertice, composto dai fratelli Tancredi, gestiva la cassa generale con un importo giornaliero mai al di sotto del milione di euro. In pratica la struttura piramidale prevedeva i capi, gli organizzatori della struttura e gli addetti alla ricarica dei club. E in questi club i giocatori ricaricavano le loro schede, pagando cash all'addetto, per poi spendere ai tavoli virtuali.

Il giro ovviamente ha mietuto non poche vittime, con persone che sono arrivate a spendere in pochi anni un milione di euro. Tant'è che gli inquirenti ipotizzano un guadagno per i Tancredi che ha dell'impossibile: Ogni slot-machine fruttava al mese circa 10 mila euro, mentre un club incassava dai centomila euro ai mila euro al giorno. View the discussion thread. Login Accesso utente If you're a human, don't change the following field Enter your name Your first name. I numeri del maxi business A spiegare questa virata delle mafie sul mondo delle scommesse ci sono i numeri.

La raccolta di gioco, ossia quello che i giocatori spendono in tutte le tipologie di gaming disponibili slot machine, lotto, bingo, scommesse, ippica, etc è passato dai 96 miliardi di euro del ai miliardi del Le mafie hanno capito in anticipo il business e dal anno in cui le slot vengono regolarizzate vi si sono fiondate a capofitto. Lo hanno fatto utilizzando diversi canali: Aggiornandosi di pari passo alla normativa sempre più stringente , che spiegheremo in questa videoinchiesta in tre puntate. Chi le produce, come funzionano, in che modo le organizzazioni criminali ci hanno messo mano, come sia possibile alterare le vincite. Rosa Amato, ex capoclan degli Amato e oggi collaboratrice di giustizia ci spiega come e grazie a chi riusciva a imporre sul territorio casertano le slot machine clonate: Una quota che in passato le mafie riuscivano ad abbassare trattenendo per sé la differenza, ndr - spiega Roberto Mazzuccato, co-fondatore della MAG Elettronica, uno dei principali produttori di slot machine in Italia con sedi anche in Sud Africa -.

La sua storia si incrocia con quella di Rocco Femia. Con lui stipula un contratto di fornitura di software da due milioni di euro. La Sace, la società che produceva le schede di gioco per conto del boss oggi è stata acquisita da un colosso austriaco come Novomatic.

Il re delle slot legato alla 'ndrangheta - Gazzetta del Sud

Ma Pace, già dopo la storia del figlio sulle slot machine, si rivela una “fonte” involontaria preziosissima per gli inquirenti. Il 5 marzo del slot machines e del gioco d'azzardo online. Un “doppio livello” gestito dal principale indagato, odierno imputato, Luigi Tancredi, che grazie a. Il principale indagato, Luigi Tancredi, detto anche il "Re delle slot" e accusato di associazione a delinquere aggravata dalla matrice mafiosa. Mafia slot machine e scommesse: così la criminalità controlla il gico che lo accusa, Gino Tancredi meglio noto come «il Re del poker». L'hanno definito “Il re delle slot”. Era lui, il potentino Luigi Tancredi, a capo dell' organizzazione della rete del poker on line illegale che avrebbe. Tancredi è il re dei casinò online: è titolare di alcune società che noleggiano le video slot e proprietario del famoso sito water-and.fallintovision.com, uno dei più. POTENZA - I finanzieri dello Scico, in coordinamento operativo con i colleghi del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche hanno eseguito ieri.

Toplists